Epilazione: quale metodo scegliere?

Durante l'impero romano, la mancanza di peli sul corpo era considerata un segno di classe. Le donne e gli uomini ricchi usavano rasoi fatti di selce, pinzette, creme e pietre per rimuovere i peli in eccesso. In realtà, anche i peli pubici erano considerati incivili, motivo per cui molte famose statue e dipinti di donne greche sono raffigurati senza peli.
Ad oggi abbiamo diversi metodi di togliere i pelli indesiderati che ogni donna deve scegliere in base alle proprie esigenze.


Vi presentiamo alcuni metodi di epilazione più popolari:

Epilazione con il rasoio
Rimuovere i peli dal corpo con il rasoio è facile da eseguire, economico ed indolore. I rasoi moderni contengono strati speciali impregnati con un prodotto appositamente per idratare la pelle. Questo metodo è adatto ad ogni parte del corpo come gambe, ascelle ed inguine: può essere eseguito sotto la doccia usando un gel per rasatura o un olio perché il sapone asciuga la pelle, e la rende irritabile. Una volta finito il  trattamento è importantissimo idratare la pelle con una crema corpo neutra.

Epilazione con le creme depilatorie
La epilazione con una crema depilatoria  è un altro metodo indolore e molto facile, si adatta ad ogni parte del corpo, prevenedo la formazione di pelli incarniti. Dopo aver acquistato la crema , deve essere applicata sulla pelle, trattenerela secondo le istruzioni, quindi rimuovere con la speciale spazzola di legno che viene fornita con la crema.
L'effetto della procedura dura più a lungo rispetto al rasoio (fino a 7 giorni), anche se la crema agisce solo sui peli superflui, rendendoli più deboli,  non sulle radici, però. Alla fine di questo trattamento è molto importante idratare la pelle con una crema lenitiva per riequilibrare la cute.

Epilazione con ceretta: dolorosa, ma efficace
La ceretta sfrutta l’adesività di alcune sostanze,  che vengono strappate via insieme ai peli: in questo modo si eliminano le radici dei peli, garantendo una pelle morbida e liscia fino a 4 settimane. Questa tipologia di trattamento è più dolorosa ed irritante rispetto a quelli precedentemente elencati come rasoio o crema depilatoria, ma ha un vantaggio importante: la densità pilifera mano a mano diminuisce, proprio come la consistenza dei peli. La ceretta può essere eseguita direttamente a casa con il fai da te.

Epilazione con strisce depilatorie
Le gambe rimarranno lisce per tre o addirittura quattro settimane. Sono un'ottima alternativa alla ceretta a caldo; questo proprio perché le strisce sono subito pronte all'uso. Adatte quindi alle meno esperte, che probabilmente si ritroverebbero con le dita "incollate" di cera bollente, ed anche a quelle ragazze che vogliono praticità, che ricercano soluzioni facili e veloci . Innanzitutto, prima di una corretta depilazione, è importante preparare la zona da trattare. Questo significa che, per garantire una buona riuscita, la pelle deve essere perfettamente asciutta, libera da creme o oli che potrebbero non far aderire la striscia al pelo.
Un trucco per evitare che i peli si attacchino alla pelle e non vengano via con la ceretta è quello di passare prima un leggero strato di amido di riso in polvere. L'amido di riso farà si che siano sufficienti meno strappi per rimuovere completamente i peli.

L'epilazione con la pasta di zucchero
Non è dannosa per la pelle come altri metodi di epilazione, perché lo zucchero non si attacca alla pelle, ma solo ai pelli.
Questo tipo di epilazione può essere fatto nella tua privacy, a casa, ed è meno doloroso rispetto agli altri metodi di rimozione dei peli superflui.
Inoltre, puoi anche rimuovere i peli da aree meno accessibili agli occhi, scuotendo via l'aspetto dei cosmetici.
L'epilazione con la pasta di zucchero è estremamente efficace ed offre una pelle liscia e gambe perfette per 5 settimane. Inoltre, gli ingredienti non sono tossici e non contengono profumo.

Il depilatore
Il dispositivo fornisce un'epilazione leggera e può essere utilizzato sia per le gambe che per le ascelle e nell'area dell'inguine. È facile da usare ovunque, in qualsiasi momento; non causa dolore insopportabile, i pelli crescono dopo 2-3 settimane . Questo metodo può rompere i pelli, quindi non può essere usato su pelli molto corti o su pelli molto lunghi. Un altro svantaggio potrebbe essere che può causare irritazione alla pelle e causare i pelli incarniti.

Epilazione definitiva - fotoepilazione
Ciò include due tecniche di epilazione: luce intensa pulsata e laser. La principale differenza tra i due metodi è che l'epilazione con luce pulsata intensa è garantita per la maggior parte dei tipi di pelle e del colore dei pelli, e non fa male. Invece l’epilazione con il laser funziona meglio su pelli scuri e grossi, meno su quelli chiari e sottili.
Inoltre, come l'epilazione laser, quella con la luce pulsata offre risultati duraturi. Il numero di sessioni dipende dal tipo di pelle, dalle caratteristiche dei pelli e dallo stato ormonale. In media, ci vogliono da sei a otto sessioni (una sessione al mese) per sbarazzarsi dei peli superflui.



Altri dettagli importanti
Per evitare gli effetti indesiderati post epilazione come i pelli incarniti, un problema davvero comune che, oltre ad essere antiestetico, può portare nei casi più gravi alla comparsa di dolorose infiammazioni o addirittura cisti e follicolite.
I peli incarniti, in realtà, non sono altro che normalissimi peli che non riescono ad uscire correttamente dall’epidermide, finendo per ripiegarsi su se stessi e crescere sottopelle. Liberarsi del problema in modo semplice ed indolore è possibile: Vi consigliamo di eseguire la depilazione dopo una doccia o un bagno caldo: in questo modo, pelle e peli saranno più morbidi e la rimozione risulterà meno traumatica.  Infine, non dimenticate di idratare la pelle dopo il trattamento: puntate su creme o lozioni il più possibile naturali, prive di profumi e alcol, che non farebbero altro che infiammare la pelle. Fate attenzione che questi prodotti non siano comedogeni, ovvero che non rischino di occludere i pori: anche questo, infatti, potrebbe portare alla comparsa di peli incarniti.
Anche l’accumulo di cellule morte, sebo ed impurità gioca un ruolo fondamentale nella comparsa di peli incarniti: questi residui, infatti, si depositano sulla pelle, creando uno strato che impedisce una normale ricrescita del pelo. Fortunatamente, una soluzione c’è ed è molto semplice: stiamo parlando dell’esfoliazione, un trattamento che facilita notevolmente la rimozione dei peli superflui e che va effettuato una volta a settimana. Ricordatevi però di evitare gli scrub o trattamenti esfolianti subito dopo aver rimosso i peli: depilazione ed epilazione, infatti, stressano molto la cute, per cui concedetele almeno due giorni di riposo.

I metodi per valorizzare la nostra bellezza sono molti e non c’è che l’imbarazzo della scelta, qualsiasi questa sia, l’importante è che venga fatta con coscienza e, nel caso in cui ci sia bisogno, ci si affidi a persone competenti!

Ogni giorno dalle 07.55 alle 20.05
Ti contattiamo noi
Carrello(0)

Entrare nel proprio account

recupero della password

Verrete contattati da noi !